Obama è un vigliacco: solo Israele può garantire la propria sicurezza

By , in Report e analisi on . Tagged width: , , ,

obama-codardo

Premesso che la decisione di non decidere sulla Siria presa ieri dal Presidente americano, Barack Obama, ci fa tirare un sospiro di sollievo per le possibili ripercussioni che un attacco americano avrebbe avuto su Israele, rimane il fatto che il Presidente americano ha dimostrato con questa decisione tutta la sua debolezza e la sua assoluta inaffidabilità in termini di sicurezza globale.

Ieri sera a Gerusalemme si sentivano le risate degli Ayatollah che arrivavano da Teheran mano a mano che il discorso di Obama andava avanti. Come possono non ridere gli iraniani delle minacce di intervento armato lanciate da Obama contro il loro programma nucleare se il presidente americano non ha gli attributi nemmeno per sparare quattro missili contro i depositi di armi chimiche di Bashar al-Assad? Figuriamoci se avrà il coraggio di attaccare le centrali nucleari iraniane.

Che cosa dobbiamo quindi dedurre da questa non decisione del Presidente Obama? Che Israele non può contare sull’aiuto americano per disinnescare la minaccia del nucleare iraniano e che quindi deve provvedere da solo a garantire la propria sicurezza. E’ una lezione importante questa per lo Stato Ebraico perché dimostra che fino ad oggi si è perso solo tempo dando il tempo all’Iran di giungere a un passo dalla bomba atomica e che aveva ragione Netanyahu quando mesi fa aveva praticamente deciso di attaccare le centrali nucleari iraniane da solo. Ora potrebbe essere troppo tardi.

Obama è un vigliacco, lo sapevamo (sembra che glielo abbia detto anche l’ex Presidente Clinton), ma che arrivasse a nascondersi dietro al Congresso nessuno se lo aspettava. E’ stata una decisione mai presa prima da un Presidente americano, un colpo di genio che ha mascherato in un colpo solo sia la criminale incompetenza di questo Presidente senza palle che la sua vigliaccheria, si è creato un alibi quasi perfetto che ha convinto i soliti buonisti di sinistra americani e che ha messo in luce come l’America della Amministrazione Obama da prima potenza mondiale sia diventata un gigante di carta pesta che se la fa addosso alla minima minaccia. Ma soprattutto ha dimostrato che nessuno deve temere le minacce di questo Presidente perché tanto non avrà mai il coraggio di metterle in pratica.

Israele ne prenda atto e faccia tutto quanto necessario per garantire con le proprie forze la sicurezza del suo popolo, perché se deve contare su questo pagliaccio pisciasotto è meglio che si rassegni ad un Iran nucleare e a subirne le conseguenze.

Adrian Niscemi

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles