Omofobia: vincono i Mullah di Giovanardi

E noi ci scandalizziamo dei Mullah iraniani e della loro nota ostilità verso gli omosessuali. Quello che è accaduto ieri nel parlamento italiano in Commissione Giustizia non è dissimile da quello che poteva accadere in una analoga circostanza nel Parlamento di Teheran.

La legge contro l’omofobia proposta dalla deputata del PD Anna Paola Concia con l’appoggio del Ministro per le pari opportunità, Mara Carfagna, è stata affossata dai Mullah del PDL guidati dalle ideologie omofobe ben rappresentate da Giovanardi e da alcuni suoi soci più degni di sedere nel Parlamento di Teheran piuttosto che in quello di un Paese civile come dovrebbe essere l’Italia.

In una intervista a Repubblica il Mullah Giovanardi ha detto che è contrario a inasprire le pene per le aggressioni ai gay in quanto, secondo lui, sarebbe un atto incostituzionale perché (sempre la sua teoria) discriminerebbe gli eterosessuali e quindi violerebbe il principio di eguaglianza. Davvero una interpretazione bizzarra.

La realtà, come ha ben dimostrato in occasione della famosa pubblicità della Ikea, è che il Mullah Giovanardi è apertamente omofobo esattamente come Mahmud Ahmadinejad e come milioni di islamici integralisti che considerano l’omosessualità un reato capitale. La prossima mossa dei Mullah italiani sarà quella di organizzare qualche esecuzione pubblica dei Gay in perfetto stile iraniano così che, proprio come Ahmadinejad, potranno anche loro sostenere che “in Italia non ci sono Gay”. Il problema è che come Giovanardi ce ne sono parecchi in seno al PDL e non è detta che la legge passi in Parlamento.

Il Ministro Carfagna ha dichiarato che lei voterà a favore della legge in contrasto con il suo partito, mossa coraggiosa che le potrebbe costare la lapidazione (speriamo solo mediatica) sempre in perfetto stile iraniano. A sorpresa arriva nei confronti della Carfagna e della Concia la solidarietà e l’appoggio di Alessandra Mussolini che si dice “delusa” della presa di posizione estremista del PDL nei confronti della legge contro l’omofobia.

Fatto sta che l’estremismo cattolico del Mullah Giovanardi ha colpito ancora una volta, un estremismo che non ha niente da invidiare a quello islamico che pure il poco onorevole Giovanardi e tutta la sua cricca di pasdaran hanno più volte condannato.

Bianca B.

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata