ONG e Fratellanza Musulmana uniti contro l’Egitto

L’alleanza tra ONG e la Fratellanza Musulmana non è una cosa inedita, anzi, chi segue le vicende di Israele sa molto bene che non è affatto raro che le ONG per curare i propri interessi finiscano per difendere i peggiori gruppi terroristici. Ma è la prima volta che questa “alleanza” attacca un Paese arabo, l’Egitto.

Ieri la Fratellanza Musulmana e alcune ONG per la “difesa dei Diritti Umani” hanno presentato una lettera al Consiglio di Sicurezza dell’Onu, all’Unione Africana e alla Unione Europea per denunciare i supposti abusi del Governo egiziano contro i Fratelli Musulmani in Egitto, lettera nella quale si chiede di intervenire contro il Governo di Al-Sisi e di indagare sulle repressioni ai danni degli estremisti islamici.

L’Egitto sta rapidamente andando verso una crisi umanitaria e la situazione della sicurezza rappresenta una grave minaccia alla stabilità della regione. L’uso crescente della violenza e della repressione sta causando uno scisma tra lo Stato e i suoi cittadini” si legge tra le altre cose nella lettera inviata all’Onu, alla Unione Africana e all’alto rappresentante della politica estera dell’Unione Europea, Federica Mogherini.

Ora, che la Fratellanza Musulmana parli di “sicurezza regionale” sarebbe ridicolo se la cosa non fosse così seria. E’ infatti alla Fratellanza Musulmana che è legato a doppio filo il gruppo terrorista palestinese di Hamas. E’ alla ideologia della Fratellanza Musulmana che si rifà lo Stato Islamico. Sono membri della Fratellanza Musulmana i miliziani legati al ISIS che agiscono nel Sinai e che solo qualche giorno fa hanno portato uno dei più cruenti attacchi contro l’esercito egiziano. Si rischia veramente di scivolare nel ridicolo.

Ma la cosa più assurda è che questa richiesta viene appoggiata molto apertamente da una serie di ONG internazionali e dalle oltre 50 ONG fatte chiudere dal Governo egiziano lo scorso mese di maggio perché legate alla Fratellanza Musulmana. Tra di loro troviamo anche ONG non egiziane come la IHH turca e altre organizzazioni non governative islamiche. In totale le ONG fatte chiudere dal Governo egiziano negli ultimi mesi per i loro legami con la Fratellanza Musulmana sono 434.

L’Egitto è l’unico Paese a combattere seriamente la connessione tra ONG e terrorismo islamico avendo capito che proprio attraverso un fitto sistema di organizzazioni non governative il terrorismo islamico riesce a finanziarsi coperto dal caldo lenzuolo dell’aiuto umanitario.

Scritto da Sarah F.

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles