ONU: altra scandalosa risoluzione contro Israele (votata anche dall’Italia)

E’ un ONU parziale e fortemente anti-israeliano quello che viene fuori dalla cosiddetta “giornata per la solidarietà con il popolo palestinese” indetta per ieri dalle Nazioni Unite durante la quale si è assistito probabilmente al definitivo declino di questo organismo vetusto e inutile che ormai è chiaramente in mano agli arabi e ai musulmani.

Il primo segnale che qualcosa stava succedendo lo si è visto quando il Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Peter Thomson, si è presentato indossando una sciarpa con i colori palestinesi. A poco sono servite le proteste dell’ambasciatore israeliano all’ONU, Danny Danon, che ha ricordato al Presidente che il suo ruolo impone l’imparzialità. Ma è quello che è successo dopo che lascia veramente basiti. l’Assemblea generale ha infatti votato ben sei risoluzioni contro Israele, tra le quali le più scandalose sono quelle di sostegno alla risoluzione dell’UNESCO che in pratica cancella e riscrive in chiave islamica millenni di storia. Nella risoluzione, approvata con 147 voti a favore, sette astenuti e otto contrari, c’è scritto che «qualsiasi azione intrapresa dalla potenza occupante, Israele, di imporre le sue leggi, la sua giurisdizione e l’amministrazione sulla città santa di Gerusalemme sono illegali e quindi nulle e non hanno alcuna validità di alcun tipo» e si invita Israele a cessare immediatamente tutte le iniziative illegali e unilaterali. Nelle altre risoluzioni si arriva a chiedere che Israele restituisca le Alture del Golan alla Siria e a porre fine alla “occupazione” del suolo palestinese.

La cosa che lascia basiti è che tali assurde risoluzioni sono state votate anche da paesi notoriamente amici di Israele come Italia, Regno Unito, Germania e Francia mentre solo Stati Uniti, Canada, Isole Marshall, Micronesia, Naura e Palu (e naturalmente Israele) hanno votato contro. E ci chiediamo, che fine hanno fatto le dichiarazioni del Premier italiano, Matteo Renzi, dopo la prima vergognosa risoluzione dell’UNESCO che cancellava millenni di storia? Renzi non aveva forse definito quella risoluzione “allucinante”? E allora come mai il voto a favore di queste risoluzioni che in pratica sostengono quella allucinante e vergognosa dell’UNESCO?

Per intenderci, le risoluzioni dell’Assemblea Generale dell’ONU non cambiano nulla sul terreno, tuttavia dimostrano come quello che dovrebbe essere l’organismo internazionale più importante sia ormai praticamente tutto in mano ai paesi islamici, a partire dalla Commissione ONU per i Diritti Umani per finire all’Assemblea Generale. E ci chiediamo: vale ancora la pena di finanziare un organismo che non è più imparziale, che non produce nulla di utile, tanto meno la pace, e che ormai è praticamente islamizzato o comunque chiaramente sotto ricatto da parte dei paesi musulmani?

Scritto da Adrian Niscemi

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata