Il timore di una guerra tra Libano e Israele o, più precisamente, tra Hezbollah eterodiretto dall’Iran e lo Stato Ebraico, è sempre più forte tanto che per la prima volta è stata organizzata una esercitazione dedicata alla evacuazione dei civili dei villaggi in Galilea che si troverebbero praticamente in prima linea nella eventualità di un conflitto con il Libano.

Non citiamo a caso il Libano prima di Hezbollah perché i comandanti militari israeliani e diversi esponenti del Governo di Gerusalemme hanno più volte detto che nel caso Hezbollah dovesse dare seguito alle sue minacce di attaccare Israele questa volta la guerra sarebbe estesa a tutto il Libano e non solo alle zone sotto controllo dei terroristi libanesi diretti da Teheran.

Nello specifico l’esercitazione, la prima del genere nel nord di Israele, ha riguardato il kibbutz di Ma’ayan Baruch, in Galilea, e prevedeva uno scenario di scontri lungo il confine e nel quale i terroristi di Hezbollah tentavano di infiltrarsi in territorio israeliano. Gli abitanti del kibbutz sono stati prima indirizzati verso un rifugio e poi trasportati al sicuro per mezzo di autobus. L’esercitazione dovrebbe essere il preludio ad una più massiccia che riguarderà tutta la Galilea e in particolare una quindicina di comunità per un totale di oltre 5.500 residenti da evacuare. Coordinata dal comando del IDF e dal Consiglio Regionale dell’Alta Galilea si è svolta in modo ordinato e ha visto la totale collaborazione dei civili.

Lo scenario bellico

L’Alta Galilea dovrebbe essere, secondo gli esperti, l’area a subire il maggiore impatto nel caso di un conflitto con il Libano. Secondo la intelligence israeliana Hezbollah lancerà decine, forse centinaia di missili verso la Galilea e tenterà di infiltrarsi nel territorio con lo scopo di uccidere e rapire civili israeliani. Per questo motivo la rapida evacuazione dei civili dalle zone di confine viene considerata una priorità assoluta. I primi ad essere evacuati dovranno essere anziani, donne e bambini. Solo successivamente verranno evacuati tutti gli altri che nel frattempo dovranno rimanere nei rifugi in attesa di essere evacuati. In caso di guerra con il Libano gli esperti militari prevedono che i primi giorni di guerra saranno particolarmente cruenti con un rischio molto alto di infiltrazioni terroristiche in territorio israeliano.

Scritto da Sarah F.

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

1 Comment

  1. PURTROPPO, le lezioni della DISASTROSA II Guerra del Libano non sono MAI state messe in pratica. Il Rapporto Vinograd che distruggeva la leadership politica e militare durante quella guerra, non è MAI STATO IMPLEMENTATO. Siamo pronti per un altro disastro che i politicanti spacceranno per vittoria. Vedere: http://www.inn.co.il/News/News.aspx/324058

Prove di guerra con il Libano nel nord di Israele

Grazie per aver condiviso il nostro articolo