Rapporti Israele – Egitto: Lieberman smaschera Morsi. “Mai in Israele”

By , in Middle East on . Tagged width: , ,

Israele – Egitto – “E’ inimmaginabile che il Presidente Mohammed Morsi si rechi in visita in Israele”. A pronunciare questa frase è stato Gamal Heshmat, uno dei più alti rappresentanti dei Fratelli Musulmani in Egitto.

Gamal Heshmat, in una intervista al quotidiano online egiziano al-Wafd, ha escluso a priori la possibilità che il Presidente egiziano, Mohammed Morsi, accetti l’invito del Ministro degli esteri israeliano, Avigdor Lieberman, a recarsi in visita ufficiale in Israele. “In tanti anni l’ex Presidente egiziano, Mubarak, ha visitato una sola volta Israele (per il funerale di Yitzhak Rabin), nonostante considerasse lo Stato ebraico un asset strategico”  – ha detto ancora Heshmat al giornale egiziano – “non vedo quindi per quale assurdo motivo il Presidente Morsi dovrebbe visitare Israele”.

La dichiarazione di Gamal Heshmat ha un doppia valenza. La prima tende a precisare che Mohammed Morsi non intende considerare Israele come un “asset strategico”, la seconda è che i rapporti precedenti tra Israele ed Egitto sono ormai tramontati, checché ne dica Morsi nei discorsi ufficiali. A dire il vero c’è una terza valenza e cioè che, in barba all’uscita ufficiale di Mohammed Morsi dai Fratelli Musulmani, è proprio il movimento della Fratellanza Musulmana a dettare le linee guida di politica estera al neo Presidente egiziano.

Nessuna dichiarazione al momento dall’ufficio stampa del Ministero degli Esteri israeliano, ma sembra sempre più evidente che la mossa di Lieberman voleva smascherare Mohammed Morsi. Missione compiuta. Adesso Israele sa ufficialmente con chi ha a che fare.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata