Renzi e Tosi: prove di future larghe intese tra il tripudio della folla

By , in Politica Italiana on . Tagged width: , , ,

renzi-tosi-vinitaly

E’ stata una sorpresa per tutti il tifo da stadio con il quale sono stati accolti Matteo Renzi e Flavio Tosi ieri a Verona. Ospiti del Vinitaly hanno dato origine a un dibattito davvero interessante e seguitissimo dai numerosissimi presenti.

I due sindaci, entrambi giovani, entrambi rinnovatori ed entrambi con problemi all’interno dei loro partiti, sono stati letteralmente acclamati dalla folla. In particolare Renzi è stato accolto con cori da stadio del tipo “Matteo premier, siamo con te” e ha incassato un elogio dal sindaco leghista quando Tosi ha affermato che «se le primarie del Pd fossero andate diversamente si sarebbe rinnovato e non saremmo in questa situazione».

Il dibattito, organizzato da Oscar Farinetti ingegnoso inventore di Eataly, ha avuto come tema principale l’attuale situazione politica ed economica del nostro Paese. Molte le convergenze “politiche” tra i due sindaci rinnovatori. Tosi ha fatto appello al «senso del dovere e al buon senso» della politica, «se prevalgono le alchimie significa che la politica non si rende conto della situazione drammatica del Paese, gli italiani la malsopportano e gli stranieri guardano allibiti il fatto che nemmeno ci provano a fare un governo» ha detto il sindaco di Verona. Dal canto suo Renzi ha ribadito che «In Italia c’è una burocrazia ridicola, bisogna sgomberare, sfoltire, non voglio un Paese dove per andare avanti devi conoscere il capo di gabinetto». E ancora ha strappato applausi quando ha detto che «la vera moralità della politica non è solo tagliare i costi ma anche fare le cose per cui i politici sono pagati. Da troppo tempo questo non avviene».

I due sindaci, tra i politici più amati d’Italia, hanno scherzato davanti a un buon bicchiere di vino, ma non si sono sottratti all’analisi impietosa di quanto sta avvenendo in Italia, anche lanciando qualche frecciata al vetriolo alle rispettive nomenclature di partito. Tra le altre cose Tosi si è detto favorevole ad un appoggio leghista a un eventuale Governo Renzi: «sarebbe utile al Paese – ha osservato – perché bisogna guardare al meglio. Aiuterebbe l’Italia a fare le cose più urgenti»

Carlotta Visentin

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata