Middle East

Rouhani: “Israele è illegittimo”. No a due stati ma uno stato palestinese

Alla vigilia della sua visita in Italia il presidente iraniano, Hassan Rouhani, accetta di parlare con la TV francese France 2 e l’intervista che ne esce ci restituisce un quadro preciso di come la pensino gli Ayatollah in merito all’esistenza dello Stato di Israele.

Prima di tutto a una domanda precisa su come la pensasse Rouhani sull’idea del suo predecessore, Mahmoud Ahmadinejad, di cancellare Israele dalle cartine geografiche, il Presidente iraniano non risponde sostenendo che quella domanda andrebbe fatta ad Ahmadinejad e non a lui. Tuttavia ha aggiunto che «l’Iran non crede a una soluzione a due Stati».

Secondo Rouhani Israele è illegittimo e quindi tutti i nati in “Palestina” dopo il 1948 devono essere considerati palestinesi. «Israele nella sua forma attuale non è legittima, questo è il motivo per cui non abbiamo rapporticon esso, perché lo consideriamo uno Stato illegale» ha detto Rouhani a France 2.

E sulla soluzione a due stati è stato categorico: «essendo Israele uno Stato illegittimo non crediamo alla soluzione dei due Stati ma a quella di un unico Stato palestinese».

Rouhani ha anche negato che l’Iran abbia mai cercato di ottenere la bomba atomica ma nessuno a France 2 si è permesso di domandare al Presidente iraniano come mai l’Iran ha sospeso la rimozione delle centrifughe nei siti di Natanz e Fordow, una domanda che invece andrebbe proprio fatta al Presidente iraniano.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata