Ruby? Una cosa superata. Adesso la Banda Bassotti si sposta ai Caraibi

La Minetti si tira fuori dal caso Ruby e accusa Fede e Mora. Fede le da della pazza e dice che è stato Mora a portare la marocchina ad Arcore. Mora oggi accuserà Paperino di avergliela presentata ad una festa data da Zio Paperone a Paperopoli in onore del Caimano. Paperino dirà che in effetti dietro a tutto c’è la Banda Bassotti i quali, chiaramente, parleranno di una montatura della magistratura (e del commissario Basettoni) volta a rovesciare l’ordine democratico.

Ora c’è da stabilire bene chi siano veramente quelli della banda bassotti. Noti ladri di bassa statura, amano circondarsi di belle ragazze, meglio se di origine araba per potersi inventare la scusa che siano le nipoti di qualche rais. Ci hanno provato con Mubarak e gli è andata male. Ci volevano provare con Gheddafi ma anche li non è che gli vada tanto bene. Da voci vicine alla banda, sembra che si stiano orientando verso un cambio di strategia: via le donnine arabe e largo a quelle caraibiche. Da quelle parti con due soldi si trova di tutto, dai dossier sulle case a Montecarlo a uno zio in prestito.

Solo che adesso si pone il problema dei “reclutatori”. Quelli vecchi non vanno più bene, troppo sputtanati. Ci vogliono forze nuove e i Caraibi si prestano benissimo a questo tipo di “operazioni”. Un genio, ma il nome non lo facciamo (anche se lo faremo presto) ha pensato ad una copertura fantastica: una associazione di amicizia italo-caraibica, così…..giusto per unire l’utile al dilettevole. Si possono fare affari incredibili e pure avere tutte le donnine che si vogliono a prezzi di stock. Cosa c’è di meglio? Di zii poi se ne trovano a bizzeffe. L’importante è pagare, ma su questo la Banda Bassotti non ha problemi. Zio Paperone gli fa una pippa, giusto per dire come cambiano i tempi. E poi da quelle parti aprire un conto offshore è uno scherzo da ragazzi, così non servirà nemmeno un vecchio ragioniere per pagare tutta quella gente, basterà un computer e una linea internet.

E si, cari amici lettori, i tempi cambiano. Ruby rubacuori, la nipote di Mubarak, è roba superata. Che si scannino pure i vecchi reclutatori, la via adesso è quella dei Caraibi. E li la Banda Bassotti la fa da padrone, altro che in questa povera Italia martoriata dalle inchieste del Commissario Bassettoni e da quegli infami di giudici comunisti.

Carlotta Visentin

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata