Middle East

Siria: Hezbollah colpisce scuola. 15 bambini feriti ma tutti tacciono perché Israele non c’entra

Un colpo di mortaio sparato da miliziani di Hezbollah ha colpito una scuola nella città siriana assediata di Madaya. Secondo Middle Est Monitor che cita un membro del coordinamento locale, ci sarebbero almeno 15 bambini feriti nell’attacco.

La città di Madaya si trova a ovest di Damasco e da otto mesi è assediata dall’esercito siriano e dai suoi alleati iraniani e di Hezbollah. Recenti documenti sfuggiti alla censura del regime indicano che Madaya è sull’orlo della catastrofe umanitaria. Ogni giorno la città è sotto pesante bombardamento da parte dell’esercito siriano e di Hezbollah e oggi, dice Hossam Yetim all’agenzia turca Anadolu, hanno colpito una scuola ferendo 15 bambini.

Naturalmente nessun media occidentale ha riportato la notizia, così ci siamo chiesti cosa sarebbe successo se a colpire una scuola ferendo 15 bambini invece che i terroristi di Hezbollah fossero stati i militari israeliani. Sarebbe successo il finimondo con titoli a tutta pagina.

Questo dimostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, come i media occidentali siano costantemente ossessionati da quello che succede in Israele mentre a pochi Km avviene un vero genocidio, altro che quello finto palestinese.

Scritto da Sarah F.

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

One Response

  1. HaDaR Feb 2, 2016