Siria, Iran ed Hezbollah pronti al contrattacco se Obama decide di attaccare

By , in Middle East on . Tagged width: , , , ,

siria-hezbollah-missili

Se Obama decidesse di attaccare la Siria, il contrattacco sarebbe immediato e devastante. A riferirlo al Daily Star è una importante fonte di Hezbollah la quale delinea uno scenario tutt’altro che rassicurante in caso di attacco americano alla Siria.

Secondo quanto riferito al giornale libanese Iran, Siria ed Hezbollah avrebbero già istituito un comando comune per coordinare la reazione a un eventuale attacco americano alla Siria. Hezbollah ha richiamato in servizio decine di migliaia di combattenti mentre l’Iran ha trasferito tecnici missilistici e centinaia di pasdaran in Libano. Secondo la fonte del Daily Star gli obbiettivi della ritorsione sarebbero Israele (naturalmente) e le basi americane in Turchia e in Giordania. Pronte batterie di missili a medio e lungo raggio. Hezbollah non esclude ritorsioni anche sui militari UNIFIL in special modo contro quelli francesi nel caso in cui, come sembra, la Francia appoggi l’attacco americano.

Secondo il funzionario di Hezbollah la lista degli obbiettivi sarebbe stata già stilata e la reazione avverrà anche a seguito di un attacco estremamente mirato che prenda di mira solamente i depositi di armi di Assad che Iran ed Hezbollah giudicano “strategici” per la Siria. «L’Iran ed Hezbollah sono fermamente intenzionati a mandare un segnale forte agli Stati Uniti – ha detto il funzionario al Daily Star – e questo segnale è che con noi non si scherza».

Redazione

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles