Siria: la Russia abbandona improvvisamente Assad. Via le navi dal porto di Tartus

Siria, porto militare di Tartus – quello che fino a poche ore fa sembrava impossibile, cioè che la Russia avesse abbandonato Assad, sembra concretizzarsi nel pomeriggio di oggi. Le navi militari russe hanno tolto gli ormeggi e stanno lasciando il porto di Tartus. A riferirlo sono fonti di intelligence occidentali le quali riferiscono anche che Mosca avrebbe deciso pure la cessazione di qualsiasi fornitura militare alla Siria.  

Secondo diversi analisti questo è il segnale che a Mosca si aspettano a breve un intervento militare occidentale contro il regime di Assad e che i russi non vogliono rimanere invischiati nel conflitto.

L’ordine sarebbe arrivato direttamente dal Presidente russo, Vladimir Putin, dopo che l’intelligence russa gli aveva notificato un accentuarsi della pressione occidentale e, sembra, un report secondo il quale sarebbe imminente un attacco aereo ai depositi di armi chimiche recentemente spostate in prossimità del confine con il Libano. Non è chiaro chi sarebbe ad attaccare i depositi di armi chimiche ma è probabile che Putin abbia ritenuto l’informazione attendibile.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata