Siria: Obama è impazzito. Missili Stinger ai ribelli siriani

Siria – Se la notizia diffusa oggi da Al Arabiya è vera, Obama è veramente impazzito. Secondo l’emittente araba i ribelli siriani sarebbero venuti in possesso di almeno 10 missili antiaerei Stinger, di fabbricazione americana.

Lo Stinger è un dispositivo antiaereo portatile che viene lanciato attraverso un lanciatore a spalla. E’ lo stesso dispositivo che ha permesso ai talebani di sconfiggere i russi in Afghanistan ed è lo stesso dispositivo contro cui hanno dovuto fare i conti i piloti della NATO sempre in Afghanistan. Ai talebani lo diedero gli USA che poi se lo sono ritrovati contro quando invasero l’Afghanistan.

Ebbene, sembra che la lezione non sia servita agli americani e oggi, secondo Al Arabiya, gli USA avrebbero fatto arrivare questi missile letali anche ai ribelli siriani con il rischio, serio, che cadano in mano ad Al Qaeda.

A confermare le indiscrezioni diffuse dal network arabo ci sarebbero le testimonianze di personaggi di alto livello dell’esercito libero siriano e dell’amministrazione USA che però ha tenuto a precisare che l’aereo siriano abbattuto pochi giorni fa non è stato “buttato giù” dagli Stinger ma da cannoni antiaerei. Gli Stinger non sarebbero ancora mai stati usati. La dichiarazione è di per se una conferma che gli USA hanno fatto avere ai ribelli siriani gli Stinger.

Ora, fornire armi così letali a coloro che domani le potrebbero usare contro aerei israeliani o, peggio, contro aerei di linea, è una vera e propria follia di cui è responsabile diretto Barack Obama.

Questo Presidente americano, che davvero non sa dove mettere le mani in politica estera, ne sta combinando di tutti i colori. Dopo aver consegnato il nord Africa all’islam integralista, ora fa avere armi modernissime e letali a coloro che potenzialmente si ritroverà a combattere tra qualche mese. E’ davvero un suicidio.

Sarah F.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata