Stati Uniti: 600 milioni di dollari a Israele per difesa missilistica

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato ieri a larghissima maggioranza la normativa dedicata alla difesa che prevede tra le altre cose anche il trasferimento a Israele di oltre 600 milioni di dollari (600,7 milioni) da destinarsi ai sistemi di difesa missilistici Iron Dome, David’s Sling e Arrow 3 e alla ricerca ad essi associata per l’anno fiscale 2017.

Nello specifico la normativa prevede di destinare 268,7 milioni di di dollari per la ricerca di cui ne beneficerà il consorzio di aziende israeliane e americane dedito a sviluppare nuove armi di difesa che ha già sviluppato con successo Iron Dome, 62 milioni di dollari per l’approvvigionamento e l’adeguamento del sistema Iron Dome, 150 milioni di dollari per l’approvvigionamento e l’adeguamento del sistema a medio raggio David’s Sling e infine 120 milioni di dollari per il sistema di difesa a lungo raggio Arrow 3. Altri 10 milioni di dollari sono destinati a un progetto di cooperazione tra Israele e Stati Uniti volto allo studio di tecnologie e sistemi anti-tunnel.

La normativa approvata ieri dal Senato degli Stati Uniti non fa parte tuttavia del massiccio protocollo di difesa firmato da USA e Israele qualche mese fa che prevede un aiuto per la difesa di Israele pari a 3,8 miliardi di dollari l’anno.

Al di la del mero finanziamento e oltre alla collaborazione USA-Israele per sistemi di difesa anti-tunnel, il disegno di legge prevede anche un progetto di collaborazione per lo studio di nuove tecnologie per la difesa antimissile, una collaborazione tra i due Stati volta alla difesa delle risorse idriche, la richiesta di un rapporto trimestrale frutto del monitoraggio del lancio di missili balistici iraniani che renda il Senato americano consapevole dell’aumentare del rischio derivante dal programma missilistico iraniano in modo da adottare tempestivamente le misure adeguate e infine il monitoraggio delle attività informatiche iraniane.

La decisione del Senato degli Stati Uniti arriva in un momento molto particolare per Israele che vede la minaccia missilistica contro lo Stato Ebraico notevolmente aumentata, sia da parte di Hezbollah che da parte di Hamas. Questi nuovi finanziamenti americani dovrebbero garantire a Israele una adeguata difesa dalle minacce dei suoi nemici.

Redazione

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata