Sud Sudan: rapiti 89 bambini. Unicef denuncia ma tace ancora su Gaza

By , in Africa on . Tagged width: , ,

Juba – Sud Sudan: almeno 89 bambini sono stati rapiti da uomini armati non ancora identificati. Lo rendono noto fonti del Governo del Sud Sudan confermate dall’UNICEF.

Il fatto è avvenuto la settimana scorsa nella città di Wau Shilluk, ma lo si è appreso solo ieri sera. Secondo alcune testimonianze un gruppo armato non identificato ha circondato la cittadina per poi andare casa per casa, capanna per capanna, dove hanno portato via con la forza tutti i bambini di età superiore ai 12 anni.

Non è chiaro a quale gruppo appartenessero gli uomini armati anche se la tecnica adottata ricorda molto da vicino quella usata per anni in Uganda dal Lord’s Resistence Army (LRA). Tuttavia, sebbene il LRA non operi troppo lontano dal Sud Sudan quasi tutte le testimonianza sono concordi con l’affermare che si trattasse di miliziani armati sudanesi anche perché l’LRA avrebbe rapito anche i bambini più piccoli.

L’UNICEF stima che attualmente siano circa 12.000 i bambini usati in combattimento in Sud Sudan da tutte le parti in conflitto. Tuttavia questa è la prima volta che accade un rapimento di massa così massiccio e fatto in maniera così smaccata.

Nota a margine: aspettiamo ancora una dichiarazione di denuncia dall’UNICEF sui 17.000 bambini soldato reclutati da Hamas a Gaza.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Claudia Colombo

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata