Sudan: Bashir promette la guerra totale al Sud Sudan

Vestito di tutto punto con la divisa militare adornata da decine di medaglie che lui stesso si è dato, il criminale internazionale Omar al-Bashir, in un discorso tenutosi eri a El-Obeid, ha detto di “voler impartire la lezione finale al Sud Sudan” una lezione che verrà data con “una forza inaudita”.

Interrotto in continuazione dagli applausi dei suoi sostenitori che per l’occasione hanno rispolverato la tenuta da pasdaran, Bashir ha aggiunto che “queste persone (il Sud Sudan n.d.r.) non capiscono quindi bisogna insegnare loro le cose che devono sapere con la forza”. In conclusione del suo discorso, con riferimento alla occupazione da parte dell’esercito sud-sudanese della città di Heglig, ha detto che “Heglig sarà solo l’inizio. Dopo che ci saremo ripresi la città ci riprenderemo tutto il Sud Sudan”.

Immediate le reazioni internazionale che per la prima volta hanno visto anche un intervento della Cina che, attraverso il suo ambasciatore all’Onu, ha espresso forte preoccupazione per il forte acuirsi della tensione tra Sudan e Sud Sudan. Pechino infatti è il maggior investitore sia per Khartoum che per Juba. Tuttavia Bashir sembra godere dell’appoggio della Lega Araba che da sempre si era opposta alla separazione del Sud Sudan cristiano dal Sudan islamico. Con la Lega Araba, in una inedita alleanza, c’è anche l’Iran che da mesi sta aggirando l’embargo sulle armi imposto al Sudan e sta armando pesantemente le milizie del criminale di guerra Bashir. Se tanto mi da tanto, presto vedremo schiere di “pacifisti” schierati con Bashir contro l’indipendenza del Sud Sudan, l’unico lembo di terra al mondo che in tanti anni è stato sottratto all’islam e alla legge islamica.

Ieri sera nella capita sud-sudanese, Juba, la tensione si poteva tagliare con il coltello. In queste ore sono in corso febbrili trattative per scongiurare un nuovo sanguinoso conflitto tra Sudan e Sud Sudan, ma l’intenzione dichiarata di Bashir di volersi riprendere il Sud Sudan taglia le ali a qualsiasi ipotesi di pace.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata