ISIS: quella indignazione a tempo determinato che ci condanna ad essere i prossimi a bruciare

Confessiamo che ieri sera abbiamo discusso a lungo (via Skype) tra di noi della redazione