Tag

dimissioni berlusconi

Browsing

E’ finita. Dopo 17 lunghissimi anni, dopo che negli ultimi tre anni l’Italia ha toccato il fondo sotto il Governo Berlusconi ed è stata umiliata e derisa in ogni consesso, finalmente il rais di Arcore ha lasciato la guida del Paese. E’ la fine di un incubo che assomiglia terribilmente a quelle scenette che si vedono su “scherzi a parte” dove c’è una vittima a cui vanno tutte male e viene subissata da fatti tragici e grotteschi allo stesso tempo.  

Non saprei davvero come definire l’atteggiamento irresponsabile dei politici del PDL e della Lega Nord se non con l’appellativo di “delinquenziale”. Sono dei delinquenti, dei criminali che prima hanno portato il Paese sull’orlo della rovina e adesso, non paghi, scherzano con il fuoco cercando in tutti i modi di sopravvivere politicamente a costo di gettare la nazione nel buco nero del default.

Finalmente si è arrivati al dunque. L’Italia si avvia a liberarsi di quello che è stato (e purtroppo è ancora) il suo maggiore peso sulla strada della crescita: SILVIO BERLUSCONI. Ieri il rais di Arcore ha finalmente gettato la spugna arrendendosi a quello che ormai era a tutti gli effetti una inarrestabile emorragia di consensi all’interno delle sue fila, una Caporetto annunciata da tempo e finalmente verificatasi.

Non basta che ormai abbia quasi tutto il partito contro, non basta che persino Maroni abbia ormai praticamente staccato la spina a questo Governo, Berlusconi non cede e, come l’ultimo dei rais, si arrocca nella sua Misurata in attesa delle fine nella speranza di recuperare qualche voto qua e la che gli garantisca ancora qualche ora di vita politica.

Sembrano bloccati, almeno per il momento, gli attacchi speculativi rivolti contro il nostro Paese. Anche questa mattina la borsa di Milano dopo un inizio in salita è tornata a correre. Quasi certamente hanno influito le espressioni di fiducia verso l’Italia espressi nelle ultime ore dalle grandi istituzioni mondiali.