Tag

guerra siria

Browsing

Portare Iran e Arabia Saudita al tavolo sulla Siria che inizierà oggi a Vienna potrebbe sembrare in un primo momento una specie di vittoria diplomatica di Obama che si è speso moltissimo per raggiungere questo obbiettivo. In realtà è un rischio per nulla calcolato, una salto nel buio che rischia invece di alimentare ancora di più le fiamme del conflitto siriano mettendo uno di fronte all’altro i due maggiori contendenti per procura della guerra in Siria in uno dei momenti più tesi tra i due Paesi.

Per parlare della Siria in maniera appropriata dobbiamo partire dai dati certi che, a dire il vero, sono pochissimi. Un dato certo è che Obama non ha capito nulla della situazione siriana e che ha le idee profondamente confuse. L’altro dato certo è che Putin, al contrario di Obama, ha le idee molto chiare su quello che vuole, cioè salvare il regime di Assad. I russi non sono in Siria solo per combattere l’ISIS, che certamente è il pericolo maggiore, ma anche tutti gli altri gruppi che si oppongono al regime siriano.

Almeno tre aerei russi sono atterrati in Siria nelle ultime ore. Lo riferiscono fonti americane preoccupate del considerevole aumento del supporto russo al regime di Damasco. Due degli aerei erano i giganteschi Antonov-124 da trasporto e uno era un aereo passeggeri. Non è chiaro cosa trasportassero ma gli esperti americani sentiti dalla AFP ritengono che trasportassero materiale logistico e personale per la nuova base che sta sorgendo nei pressi di Damasco.

E’ una vera e propria pulizia etnica ai danni dei musulmani sunniti quella pianifica dall’Iran in collaborazione con il regime siriano, almeno secondo quanto riferisce il quotidiano arabo Al-Quds Al-Arabi, il quale riporta che iraniani e regime siriano stanno radendo al suolo i quartieri sunniti della capitale siriana, in particolare il quartiere di Mezzeh, nel tentativo di consolidare il potere sciita.