Tag

indagati nel pdl

Browsing

E’ molto importante per un partito politico saper cambiare la propria fisionomia e adattarla ai tempi che corrono. E’ quello che sta facendo il neo-segretario del PDL, Angelino Alfano, che con un atto di vero coraggio (sic) ha detto che “vuole un partito degli onesti”. Ecco, il nuovo “partito degli onesti” riparte da Dell’Utri e da Verdini, indagati e quasi sicuramente imputati di “associazione segreta” e forse di “corruzione”.

Dal “partito dell’amore” al “partito degli onesti”. Ecco la svolta promessa da Silvio Berlusconi ai suoi (sempre meno) elettori ed estimatori. Il passaggio di consegne tra i due partiti è avvenuto ieri con la nomina a segretario del partito di Angelino Alfano che dal palco ha ammesso che “qualche disonesto” nel partito c’è.

Ieri il quotidiano Libero (chiamarlo giornale mi sembra un tantino eccessivo) ha scritto una “letterina” ai cosiddetti “traditori”, cioè ai deputati finiani rei, secondo Belpietro, di aver tradito il voto degli elettori. Lo ha fatto seguendo la logica della lista di prescrizione pubblicando foto e indirizzo mail della Camera (o del Senato). Siccome è impensabile che Belpietro faccia una operazione di par condicio e scriva una letterina anche agli indagati del PDL, allora nel nostro piccolo lo facciamo noi.