Tag

intercettazioni

Browsing

Negli ultimi giorni tutti gli esponenti della maggioranza non perdono occasione per porre l’accento sulle 100.000 intercettazioni che riguardano il Premier ordinate dalle varie procure nell’ambito delle indagini su Tarantini e su Lavitola, definendo questo numero “incredibilmente alto” e definendo le intercettazioni “illegali” in quanto riguarderebbero un Parlamentare per di più Presidente del Consiglio.

Violentando me stessa mi sono spinta a leggere l’editoriale apparso su Libero a firma Davide Giacalone. L’ho fatto perché mi hanno colpito le primissime parole scritto dal “giornalista” berlusconiano. Lui apre l’editoriale (che poi, lo ammetto, non ho finito di leggere) con questa frase: «le intercettazioni bordellesche occupano pagine e pagine, ore e ore di trasmissioni, ove ciascuno pretende di far la morale agli altri».

Le notizie che stanno uscendo sulla stampa e sul web sulla squallida e incredibile vicenda che riguarda Luigi Bisignani e la cosiddetta P4 spaventano il Governo per l’impatto che potrebbero avere sull’opinione pubblica. Il quadro che ne è emerge è, per usare barole di Bersani, maleodorante e descrive un Paese nelle mani di pochi faccendieri. Per questo  il Governo sembra intenzionato a rispolverare la cosiddetta “legge bavaglio”.