Trump pensa a una NATO araba per contrastare l’Iran

By , in Middle East on . Tagged width: , , , , ,

Il Presidente americano Donald Trump starebbe pensando a una alleanza dei paesi arabi sunniti volta a contrastare l’espansionismo iraniano, una specie di NATO araba che avrebbe accesso alle informazioni di intelligence di Stati Uniti e Israele. A riferirlo è il Wall Street Journal.

Secondo il giornale americano l’idea sarebbe quella di riunire le maggiori potenze sunnite della regioni in una alleanza di mutuo soccorso che dovrebbe includere Egitto, Giordania, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e altri Paesi sunniti anche se non si fa nessun cenno al Qatar. Se l’Iran dovesse attaccare uno dei Paesi dell’alleanza sarebbe come se attaccasse tutti. Una NATO araba.

Né gli Stati Uniti né Israele farebbero parte direttamente dell’alleanza, ma fornirebbero supporto di intelligence e supporto militare esterno.

Secondo un anonimo funzionario dell’Amministrazione americana citato dal Wall Street Journal, questa idea di una NATO araba era all’ordine del giorno dei colloqui tra Trump e Netanyahu che si sono tenuti ieri, ma al momento non c’è nessuna conferma che se ne sia parlato né ci sono conferme dai Paesi arabi.

Furono i sauditi a lanciare l’idea di una alleanza sunnita quando a dicembre scorso il capo della Saudi American Public Relations Affairs Committee di Washington disse che serviva una alleanza di collaborazione tra tutti i Paesi arabi sunniti volta a combattere il terrorismo e la minaccia iraniana.

Israele ha rapporti solo con l’Egitto e la Giordania, ma da diverso tempo circola la voce che stia collaborando con l’Arabia Saudita in una configurazione anti-iraniana. La tecnologia di intelligence di cui dispone Israele sarebbe un aiuto fondamentale se questa NATO araba dovesse effettivamente nascere.

Se questo articolo ti è piaciuto valuta la possibilità di fare una piccola donazione a Rights Reporter