Ucciso Osama Bin Laden. E’ allarme in tutto il mondo per possibili ritorsioni

E stato ucciso in Pakistan Osama Bin Laden. Ad annunciarlo è stato il Presidente americano Barack Obama con un messaggio alla nazione quando in Italia erano circa le 5,30. Il capo di Al Qaeda si trovava in un compound nella città pakistana di Abbottabad, circa cinquanta Km a nord di Islamabad.

Secondo le prime notizie un commando americano, dopo aver avuto la certezza che quello era il covo del terrorista più ricercato del mondo, sarebbe intervenuto per cercare di catturarlo possibilmente vivo. Nello  scontro a fuoco che ne è seguito Bin Laden è rimasto ucciso. Tra i morti forse anche uno dei figli del capo di Al Qaeda. Il corpo di Osama Bin Laden è negli Stati Uniti ma ancora non si sa se verrà mostrato.

Manifestazioni di giubilo sono in corso in tutti gli Stati Uniti dove decine di migliaia di persone sono scese in strada davanti alla Casa Bianca e nei pressi di Ground Zero oltre che in decine di città statunitensi.

Allarme dei servizi segreti

Un allarme per possibili ritorsioni è stato lanciato dai servizi segreti americani a tutte le ambasciate americane, in particolare a quelle in Medio Oriente e in Africa. Nell’allarme si invitano i cittadini americani presenti nei Paesi a rischio a “rimanere molto vigili” e a non avventurarsi da soli in zone a rischio. Si consiglia anche ai cittadini americani di tenere “un basso profilo”.

Altre news appena possibile

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata