Ucciso Samir Kuntar: Hezbollah perde uno dei più pericolosi terroristi

samir-kuntar

Samir Kuntar è finalmente morto, ucciso alle porte di Damasco da un raid israeliano. A riferirlo è la TV di Hezbollah, Al-Manar.

Secondo quanto riportato dalla TV dei terroristi libanesi, aerei da caccia israeliani avrebbero colpito un edificio alle porte di damasco dove era rifugiato Samir Kuntar uccidendolo. I caccia avrebbero usato missili a lungo raggio provocando la completa distruzione dell’edificio.

Samir Kuntar era uno dei più spietati terroristi di Hezbollah. Nel 1979 riuscì a infiltrarsi in Israele insieme ad altri tre terroristi. Tutta l’operazione terroristica è descritta molto bene da Focus on Israel ma la parte più crudele e che mostra con chiarezza chi fosse veramente Samir Kuntar è l’omicidio della piccola Einat Haran, di soli quattro anni. Samir Kuntar le fracassò brutalmente il cranio. Arrestato e condannato venne liberato nel 2008 in cambio dei corpi di due militari israeliani, Eldad Regev e Ehud Goldwasser. Da allora Samir Kuntar è diventato un obbiettivo primario per Israele che in diverse occasioni ha cercato di colpirlo. Oggi finalmente giustizia è stata fatta.

Da Israele non arrivano comunque conferme ufficiali in merito al raid che ha ucciso il pericoloso terrorista di Hezbollah anche se non sembrano esserci dubbi sulla paternità dell’azione.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata