Uganda: epidemia di virus Marburg preoccupa gli esperti

By , in Africa on . Tagged width: , ,

Uganda – Il Ministero della Salute ugandese ha reso noto oggi i primi dati relativi alla nuove epidemia di virus Marburg che ha colpito le regioni nord-occidentali del Paese. Le vittime accertate sono al momento otto, ma risulta che ci siano decine e decine di contagiati.

Il virus Marburg è un retrovirus che provoca una febbre emorragica molto simile a Ebola, con una mortalità molto alta. Le regioni nord occidentali dell’Uganda sono particolarmente esposte ad epidemie di Marburg e il rischio è che tale epidemia si diffonda anche nella vicina Repubblica Democratica del Congo che, oltretutto, è interessata da un conflitto interno molto violento. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato infatti un avviso di “forte pericolo” per la RD Congo mentre per quanto rigurada l’Uganda l’epidemia sembra circoscritta a pochi villaggi.

Tutti gli ugandesi infettati dal virus Marburg vengono trasportati nel reparto di isolamento del Rushoroza Health Centre, nella città di Kabale e sembra che, almeno per quanto riguarda l’Uganda, il rischio di un allargamento dell’epidemia sia scongiurato. Ora gli esperti si concentrano sui rischi che corrono i vicini congolesi e in particolare coloro che sono ospitati nei campi profughi in quanto detti campi risultano essere un importante bacino di infezione del virus Marburg per le precarie condizioni igieniche e per l’assembramento di persone in spazi angusti.

Claudia Colombo

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata