Un antisemita alla Casa Bianca

Devid Brog, direttore di Christians United for Israel, ha denunciato che il Presidente Obama ha ricevuto più volte alla Casa Bianca il predicatore Serge Duss, noto per essere uno dei maggiori antisemiti, sostenitore della “teoria del complotto” e fortemente ostile anche ai cristiani che credono nella Bibbia.

Secondo alcuni organi di stampa americani il Presidente americano terrebbe in gran conto i consigli di Duss e questo renderebbe “decisamente poco affidabile” la politica di Obama in Medio Oriente. Duss, che dirige anche il New Century Evangelicals Project, tra le altre cose mette in dubbio che gli attuali ebrei abbiano una qualche connessione con gli ebrei biblici mettendo quindi, di fatto, in dubbio la legittimità di Israele. Serge Duss è anche, da sempre, fermo sostenitore di una “politica di apertura” degli USA verso i Paesi Arabi e si propone come “negoziatore” di tale politica.

Secondo quanto riferito da Devid Brog, il predicatore antisemita nelle ultime settimane sarebbe andato diverse volte alla Casa Bianca. A provarlo ci sono i registri dei visitatori e diversi testimoni i quali affermano anche  che il Presidente Obama “tiene in gran conto i consigli di Serge Duss”.

Ora, c’è davvero da chiedersi quale fiducia possa dare un Presidente come Obama se si fa dettare la politica in Medio Oriente da uno dei peggiori nemici di Israele e del mondo cristiano. Che siano vere le voci che Obama sia musulmano?

Sarah F.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata