Yazidi alla Corte Penale Internazionale contro ISIS

Due gruppi Yazidi hanno consegnato oggi alla Corte Penale Internazionale alcuni documenti che provano i reati di genocidio e di riduzione in schiavitù commessi dai miliziani del ISIS. Lo rende noto la AFP.

«I miliziani del ISIS hanno commesso gravi atrocità contro gli Yazidi» ha detto alla AFP Murad Ismael, leader di uno dei due gruppi Yazidi «tra questi quelli di genocidio, riduzione in schiavitù e stupro etnico-religioso, reati che rientrano nella competenza della Corte Penale Internazionale».

Qualche mese fa a una precisa domanda il Procurare Generale della Corte Penale Internazionale, Fatou Bensouda, aveva detto che la Corte non poteva perseguire i terroristi del ISIS in quanto né la Siria né l’Iraq erano firmatari dello Statuto di Roma. Tuttavia la denuncia presentata dai due gruppi Yazidi dovrebbe riuscire ad aggirare questo problema in quanto in essa sono contenuti almeno 200 nomi di miliziani del ISIS che provengono da Stati firmatari dello Statuto di Roma.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles