Attacchi israeliani multipli in Siria contro obiettivi iraniani

L’attacco israeliano come risposta al tentativo di infiltrazione dal Golan sventato nei giorni scorsi

La notte scorsa Israele ha lanciato attacchi multipli in Siria contro obiettivi iraniani e siriani dopo che nei giorni scorsi iraniani e siriani avevano tentato un attacco a Israele attraverso le Alture del Golan.

Secondo quanto riferito da un portavoce dell’IDF ad essere colpiti sarebbero stati alloggiamenti per alti ufficiali posizionati vicino all’aeroporto di Damasco, nonché caserme per le truppe che però ospitavano iraniani.

Gerusalemme ha specificato che in totale sono stati colpiti otto obiettivi. Di questi la metà nell’area di Damasco, mentre gli altri erano lungo la linea di confine nel Golan.

Gli obiettivi di Damasco sarebbero alloggiamenti per alti ufficiali della Forza Quds, l’unità d’elite delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC).

Secondo fonti locali ci sarebbero almeno 11 vittime e decine di feriti. Tuttavia l’agenzia governativa siriana SANA afferma che “solo” tre militari siriani avrebbero perso la vita mentre non si ha notizia di vittime o feriti tra il personale delle IRGC.

È stato chiesto al portavoce dell’IDF, Hidai Zilberman, se a questo punto non ci si aspettasse un attacco di ritorsione da parte iraniana o siriana. Zilberman ha risposto che le forze di difesa israeliane sono pronte per qualsiasi scenario.