Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Author page: Franco Londei

Che sorpresa: il nuovo capo di Hamas è un terrorista

Ma che sorpresa, il nuovo capo di Hamas è un terrorista. Si chiama Yahya Sanwar ed è considerato un estremista, violento e imprevedibile. Rilasciato da Israele nel contesto della liberazione del soldato Gilad Shalit, era stato condannato a più ergastoli e tra le sue prime dichiarazioni da uomo libero aveva invitato a rapire soldati e civili israeliani da scambiare con i terroristi detenuti in Israele.

Read more

Confuso riguardo Trump. Dal terrorismo islamico a Putin passando per Israele

Confesso che Donald Trump mi confonde. Del fatto che il Presidente americano non mi piaccia e non mi ispiri nessuna fiducia non ne ho mai fatto mistero anche se verso Israele si è dimostrato subito molto amichevole e dopo otto anni di Obama non è cosa da poco. Ma resto confuso su tutto il resto e in particolare su alcuni evidenti controsensi in quella che si sta delineando come la politica estera “Trumpiana”.

Read more

Come agnelli sacrificali da immolare ad Allah

Parliamoci chiaro, siamo l’obiettivo perfetto per il terrorismo islamico. A pochi mesi dalla strage di Nizza, dopo una lunga serie di allarmi in cui si avvisava che il terrorismo islamico avrebbe colpito per Natale nei luoghi a noi più cari, in luoghi affollati e in luoghi di culto, ieri sera un terrorista qualsiasi ha potuto colpire usando l’ormai tristemente famoso “metodo palestinese” senza che a guardia di quel mercatino di Berlino ci fossero un minimo di misure di sicurezza.

Read more

Trump e Putin: cosa vuol dire questa “amicizia” per Israele?

Francamente è stucchevole il dibattito aperto sui social media tra gli oppositori di Trump e i suoi sostenitori. In Italia si tende sempre a ideologizzare politicamente tutto, comprese le elezioni in altri Paesi. Così si guarda al dito e non alla luna, cioè si guarda alla supposta appartenenza politica di Trump e non alle ragioni che lo hanno portato alla Casa Bianca, che non hanno nulla di politico, anzi, al contrario sono tutto fuorché legate alle ideologie politiche visto che il voto a suo favore sembra più un attacco alla politica che altro (i “democratici” italiani lo chiamano “voto populista”). Donald Trump è stato eletto perché è andato contro il sistema e non per la sua appartenenza politica.

Read more