Middle East

E riparte la flotilla per Gaza

Con un comunicato diffuso ieri da Londra la Freedom Flotilla Coalition (FFC) ha dichiarato che è tutto pronto per la terza flotilla che cercherà di rompere quello che loro chiamano l’assedio a Gaza.

Non è chiaro quando questa flotilla partirà (immaginiamo per le vacanze estive così da farsi una bella vacanza a Gaza) ma, secondo quanto dichiarato da Zaher Berawi, coordinatore della FFC, sarà composta da tre navi e dovrebbe essere “inarrestabile”. La flotilla dovrebbe partire da Atene, in Grecia, ma anche questo non è chiarissimo.

Nel comunicato diffuso dalla FFC si chiede all’Unione Europea di far pressione su Israele ed Egitto affinché “permettano la riapertura del porto di Gaza così da favorire l’economia palestinese”. Non è chiaro se per “economia palestinese” i pacivendoli del FFC intendano il mercato delle armi e la costruzione dei tunnel del terrore, ma essendo quella l’unica economia che sa fare Hamas, supponiamo che il riferimento sia proprio ai tunnel e alle armi.

Per la cronaca, la “missione” si chiamerà in maniera molto indicativa e fantasiosa “Open Gaza’s port”.

Nota della autrice:

quando vedremo una flotilla salpare per la Siria, per l’Iraq, per la Somalia o un convoglio di “pacifisti” andare in Darfur o nelle terre controllate dal ISIS?

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

Tags

Related Articles

2 Comments

  1. L’ultima spedizione dove partire dal porto di Atene, poi abortita per mancanza di coraggio e di “pacifisti” pronti a farsi immolare. Tra questi c’era anche il pennivendolo Vauro, marinaretto provetto la cui verve rossa si spense dopo pochi giorni per il mal di mare.
    Mi sa che questa volta vedremo anche la Boldrini, a suo agio su una barca che sugli sci……

Close