Società e cronaca

Il lucroso marketing antisemita di Grillo

grillo-auschwitz

Imperversano le polemiche sul post di Grillo nel quale il pluri-pregiudicato ex comico genovese deturpa una passaggio di Primo Levi e mette un fotomontaggio dell’ingresso di Auschwitz  opportunamente modificato per l’occasione.

Qualcuno ha avuto l’ardire di affermare che in fondo era stata solo una “piccola svista” e che non c’è nulla di antisemita in quel post. Beh si sbaglia. A parte che c’è moltissimo di antisemita in quel post, un antisemitismo che il M5S ha nel DNA. Ma quello che nessuno dice è che con molta probabilità Grillo, che non è uno stupido, lo ha fatto apposta. Altro che svista.

Provate a pensare a quanto ha guadagnato Grillo con le visite a quel post. Non è facile stabilirlo con certezza anche perché il sig. Grillo che predica chiarezza razzola male e non ha mai detto con chiarezza quanto guadagna. Ci hanno provato in tanti a fargli i conti in tasca, a partire da Panorama e da Milena Gabbanelli, ma su questo il pregiudicato ex comico tiene duro e non fiata. Parliamo comunque di migliaia di euro al giorno, soldi che raggiungono il picco massimo quando, come ieri, pubblica post particolarmente virali.

Intelligente Grillo, ha fatto dell’antisemitismo non solo una base fondante del suo movimento, ma anche un lucroso business che gli rende migliaia di euro al giorno.

E allora non c’è nessuna svista, nessun peccato di ingenuità, c’è solo un deliberato e cinico uso dell’antisemitismo a fini di lucro oltre che ideologico. Basti guardare alle reazioni della base alle giuste critiche della Comunità Ebraica. Grillo ottiene due risultati con una sola mossa, cementa la base e intanto guadagna soldoni.

Scritto da Bianca B.

Tags

Related Articles

5 Comments

  1. A quanto pare parlare degli ebrei (e della loro ricchissima e esclusiva industria del genocidio) bisogna farlo, ….ma prima chiedendo permesso agli ebrei (e magari leggere il testo da loro stessi preparato).
    Adesso Grillo con al sua dichiarazione (ahi ahi ahi ahi ahiiiiiii) fa un favore agli ebrei: vittimismo fuori stagione.
    Adesso gli ebrei si irritano.
    Ma gli ebrei si irritano per tutto, basta che qualsiasi dichiarazione non sia dominata da loro (o dai loro addetti stampa), che subito scatta l’odio sionista verso tutti.
    Grillo ora è odiato dagli ebrei, sai che sofferenza.
    Pretendono forse che Grillo dia loro dei soldi??
    Ma Grillo non fa offerte agli ebrei. Che provocatore “antisemita”!

    1. questa la pubblichiamo (anche se non dovremmo) perché questa accozzaglia di idiozie ci fa capire bene chi siano gli elettori grillini, qual’è cioè il “bacino di utenza” di Grillo e capire fa sempre bene

    2. Cara Redazione,non lasciate inevasa una risposta allo stupidissimo intervento di PIETRO ALIGI SCHIAVI, perché a volte anche agli idioti è giusto fornire qualche ragguaglio, se non altro per mostrargli quanto è _ appunto _ idiota. Infatti ciancia a vanvera (su ispirazione di Finkelstein) di “ricchissima e esclusiva industria del genocidio” a di altre amenità trite e ritrite, rimasticate e passate di bocca in bocca senza nessun vaglio critico del cervello, cosa che non stupisce, non avendolo… Purtroppo, vedete, il grillino è un caso patologico, più che politico. Si nutre entusiasticamente degli avanzi della sotto-cultura che il pregiudicatone lascia sgocciolare dalla propria bocca. E costoro _ in primis PIETRO ALIGI SCHIAVI _, ne lambiscono le scorie come fosse manna piovuta dal cielo, con l’avidità tipica di colui che in vita sua non ha mai aperto un libro serio (avrebbe almeno avuto l’importante opportunità di riassestare un minimo il proprio assemblaggio neuronale, ormai _ nel caso in oggetto _, ridotto a ben poca massa…). No, macché! Preferiscono inginocchiarsi al predicatore di turno, situazione questa, che li dispensa dal ragionare indirizzandoli ad una più facile e comoda supinazione mentale, così possono autoconvincersi di venir ragguagliati su chissà quali recondite verità tenuteci nascoste finora dai sionisti! Wow! Questa è la tipologia media di non pochi cervellini grillini, dei quali, ancora una volta, il nostro PIETRO è un caso emblematico. PIETRO ALIGI SCHIAVI, sei un vero fenomeno! Torna a divertirci con le tue analisi raffinate, il divertimento sarà garantito!

      Roberto Fiaschi

      1. caro Roberto, con tutto il dovuto rispetto per te,non intendiamo intavolare alcuna discussione con un personaggio del genere che una cara amica ci ha segnalato (noi nella nostra ignoranza eravamo rimasti alla sua petizione per santificare i Beatles), se lo facciamo con questo elemento lo dovremmo fare anche la la nutrita pattuglia di antisemiti che ogni giorno scrive commenti assurdi (che non pubblichiamo) o che ci scrive arrivando alle minacce vere e proprie. Non meritano nè il nostro tempo nè attenzione alcuna. Ci hanno fatto notare che il signore in questione è molto ben conosciuto ed è stato praticamente “isolato”, perché mai dovremmo dargli visibilità? Allora lo dovremmo fare anche con i deliri di Caracciolo, con quelli di Eckstein ( che magari tu non conosci ma è uno che gestisce un notissimo sito antisemita) e di tutta la nutrita pattuglia di odiatori.
        Il commento lo abbiamo pubblicato solo per i motivi di cui abbiamo parlato sopra, non per altro, tantomeno per intavolare una sterile discussione con questo personaggio. Le sue deliranti parole si commentano da sole

    3. Significato della parola SIONISMO=Diritto di Israele di esistere.

      Parlare di odio sionista è come dire orso mare bianco campa. Una frase senza senso.
      Ma è inutile, sei un sostenitore delle teorie del gombloddo, figlie del Mein Kampf, perciò queste cose non le capisci.

Close