Middle East

Israele attacca base iraniana vicino a Damasco

Secondo diversi medi arabi Israele avrebbe attaccato una base iraniana in Siria, per la precisione situata ad al-Kiswah, 15 chilometri a sud-ovest della capitale siriana, Damasco.

Sky News in lingua araba ha riferito che i caccia israeliani hanno lanciato missili aria-superficie dallo spazio aereo libanese, senza quindi entrare nello spazio aereo siriano.

Si tratta della stessa base che qualche settimana fa un rapporto della BBC aveva denunciato al mondo evidenziando come gli iraniani si stessero basando in maniera permanente in Siria.

Secondo i media affiliati al regime del presidente siriano Bashar al-Assad e ad Hezbollah i jet israeliani hanno attaccato una scorta di munizioni appartenente alla prima divisione dell’esercito siriano tra le città di Sahnaya e al-Kiswah. Stando ai primi report i jet israeliani avrebbero lanciato cinque missili di cui tre sarebbero stati intercettati dalla contraerea siriana mentre due avrebbero colpito l’obiettivo.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito di forti esplosioni chiaramente udibili in tutta Damasco.

Fonti della opposizione siriana hanno pubblicato rapporti non confermati sui social media i quali sostengono che l’attacco era diretto a un avamposto di Hezbollah vicino alla 91esima Brigata della Prima Divisione dell’Esercito Siriano.

A parte la confusione del momento quello che appare certo è che jet per il momento sconosciuti, ma che probabilmente sono israeliani anche se Gerusalemme non conferma, hanno colpito e distrutto un grosso deposito di armi presumibilmente destinato a Hezbollah in una base iraniana in costruzione nei pressi di Damasco. Per il momento non ci sono altri dettagli. Israele come sempre non conferma né smentisce. Appena ci saranno nuovi sviluppi ne renderemo conto.

Tags

Related Articles

Close