Ismail Al-Zin, comandante delle forze Radwan eliminato in Libano dall'IDF
Ismail Al-Zin, comandante delle forze Radwan eliminato in Libano dall'IDF

Le Forze di Difesa israeliane (IDF) hanno confermato l’eliminazione di un agente di alto livello appartenente alla forza d’élite Radwan di Hezbollah in un attacco di precisione con drone condotto poche ore fa nella regione di Kounine, nel sud del Libano.

Identificato come Ismail Ali al-Zin, l’IDF ha rivelato che ricopriva una posizione di rilievo come comandante senior all’interno dell’unità specializzata in missili anticarro di Radwan.

Secondo il portavoce dell’IDF, il tenente colonnello Jonathan Conricus, al-Zin ha svolto un ruolo fondamentale come autorità di primo piano in materia di missili anticarro, orchestrando numerosi attacchi contro civili, comunità e personale di sicurezza israeliani.

“Eliminando al-Zin, abbiamo neutralizzato una minaccia significativa rappresentata dalle capacità anticarro di Hezbollah”, ha osservato Conricus, sottolineando l’importanza di interrompere le capacità offensive del gruppo.

L’IDF ha pubblicato un filmato che mostra il preciso attacco del drone che ha colpito il veicolo di al-Zin.

Hezbollah, una milizia sciita con base in Libano designata come organizzazione terroristica da Israele e da diverse altre nazioni, è da tempo impegnata in un conflitto per procura con Israele, facendo periodicamente salire le tensioni lungo il confine israelo-libanese.

Dal 7 ottobre, Israele e Hezbollah sono impegnati in un tenue tira e molla sul confine settentrionale che ha fatto sfollare migliaia di persone dalle loro case.