Israele: IDF sventa pericolosissima infiltrazione di terroristi da Gaza

L’IDF sventa un pericolosissimo tentativo di infiltrazione da parte di terroristi islamici di Hamas i quali erano armati anche con un lanciamissili anticarro. Si teme una escalation

Nelle primissime ore di questa mattina le IDF hanno sventato una pericolosissima infiltrazione di terroristi islamici da Gaza.

Il gruppo di terroristi, presumibilmente di Hamas o della Jihad Islamica, erano armati di fucili d’assalto AK-47, bombe a mano e un lanciamissili anticarro.

I sistemi di controllo delle forze di difesa israeliane avevano notato il gruppo di terroristi islamici avvicinarsi furtivamente alla recinzione nell’area di Khan Younis, nel sud di Gaza, e hanno messo in guardia i soldati di stanza nelle vicinanze.

Quando i terroristi hanno superato la recinzione e sono entrati in Israele i militari israeliani hanno prima intimato l’alt ai terroristi i quali per risposta hanno aperto il fuoco.

Nello scontro armato che ne è seguito tutti i terroristi sono stati eliminati mentre tra i militari israeliani non si registrano vittime o feriti nonostante uno dei terroristi avesse lanciato una bomba a mano.

Come risposta al tentativo di infiltrazione, con molta probabilità finalizzato ad attaccare una comunità israeliana di confine, l’aviazione di Gerusalemme ha attaccato e distrutto un avamposto di Hamas a Deir el-Balah, nella parte centrale della Striscia di Gaza.

Sporadici scontri a fuoco tra militari israeliani e terroristi islamici sono stati segnalati anche nella zona di Kissufim vicino a dove si è verificato il tentativo di infiltrazione.

Pericolo sventato ma si teme escalation

Un portavoce delle IDF ha detto a RR che il tentativo di infiltrazione dei terroristi in Israele sventato dalle forze di difesa israeliane è un fatto molto grave in quanto presumibilmente puntava ad attaccare una comunità di confine e probabilmente a uccidere civili e a prendere ostaggi.

È una significativa escalation che preoccupa il comando IDF che in occasione della festa islamica del sacrificio (Eid al-Adha) che inizia domenica prossima ha deciso di rafforzare le truppe lungo il confine con Gaza portando nella zona anche diversi mezzi blindati oltre a quelli già presenti.