Israele: lo Shin Bet sventa attentato di Hamas a Gerusalemme

7 Agosto 2019

Gerusalemme, Israele – Lo Shin Bet, il servizio di sicurezza interna dello Stato Ebraico, ha sventato un attentato organizzato da Hamas che doveva colpire Gerusalemme.

Era tutto pronto per ieri. Un dispositivo esplosivo composto da materiale esplodente, biglie in acciaio e bulloni è stato sequestrato dagli agenti israeliani durante un blitz ad Hebron volto a sgominare diverse cellule di Hamas.

Non è stato reso noto quale fosse con precisione l’obiettivo a Gerusalemme, ma visto come era costruito l’ordigno si presume che sarebbe stato un kamikaze a far denotare la bomba, probabilmente in mezzo alla gente.

L’ordigno confezionato e pronto per l’attentato

Gli obiettivi della cellule non erano solo israeliani

L’operazione dello Shin Bet non solo ha portato alla luce diverse cellule di Hamas operanti in Giudea e Samaria (la cosiddetta Cisgiordania) ma anche che queste cellule avevano ordine di colpire non solo obiettivi israeliani ma anche della Autorità Palestinese.

L’individuazione delle cellule di Hamas è avvenuta intercettando le comunicazioni tra la Striscia di Gaza e la Giudea e Samaria e persino comunicazioni tra la Turchia, dove Hamas ha una sede importante, ed Hebron.

Parte del materiale per costruire ordigni rinvenuto dallo Shin Bet

I terroristi avevano ordine di procurarsi quante più armi possibili ed esplosivi da usare in attacchi rapidi e letali contro le forze di sicurezza israeliane e palestinesi agli ordini della Autorità Nazionale Palestinese. Poi dovevano organizzare rapimenti di cittadini israeliani, attacchi all’arma bianca e rapidi blitz contro obiettivi ebraici.

Secondo fonti dello Shin Bet molti degli aderenti alle cellule sono studenti il che significa che Hamas si è infiltrata molto pesantemente tra i giovani universitari.

Il Premier israeliano, Benjamin Netanyahu, saputo della operazione e dell’attentato sventato, si è congratulato con lo Shin Bet per la brillante operazione.

«Mi congratulo con le forze di intelligence, di polizia e delle IDF per la brillante operazione che ha portato all’arresto di terroristi che avevano pianificato un terribile attentato sul nostro territorio» ha detto Netanyahu in una breve dichiarazione.

Sarah G. Frankl

Vive nel sud di Israele. Responsabile della redazione e delle pubblicazioni Breaking News. Cura i social di Rights Reporter. Esperta del settore informatico. Hacker Etica

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

La Task Force Anglo-Americana nel Golfo Persico contro i pirati Pasdaran

Next Story

Israele partecipa alla task force a guida USA nel Golfo Persico. Polemiche

Latest from Medio Oriente

Go toTop