Breaking news world

Jihad Islamica: “se Mohammed Allan muore riprenderemo gli attacchi contro Israele”

La Jihad Islamica ha annunciato che se Mohammed Allan, il prigioniero palestinese in sciopero della fame e detenuto in Israele, dovesse morire riprenderà immediatamente gli attacchi contro Israele rompendo il cessate il fuoco.

Lo ha ribadito oggi da Gaza il portavoce delle Brigate Quds dopo che venerdì scorso aveva fatto una dichiarazione simile alla stampa. «L’eventuale morte dell’eroe Mohammed Allan sarà considerato come un crimine contro i nostri prigionieri e la nostra gente» ha detto il portavoce della Jihad Islamica ripetendo le stesse parole dette venerdì scorso. «Se ciò avviene romperemo il cessate il fuoco stipulato dalla resistenza con Israele e riprendere i nostri attacchi» ha concluso.

Mohammed Allan è in sciopero della fame da due mesi e versa in gravissime condizioni.

Redazione

Tags

Related Articles

Close