Lanciati quattro missili dalla Siria contro il nord di Israele

Quattro missili lanciati dalla Siria contro il nord di Israele sono stati intercettati e abbattuti dal sistema di difesa Iron Dome. Lo riferiscono fonti dell’esercito israeliano.

Erano le 04:52 di questa mattina quando le sirene hanno suonato in alcune parti del Golan e dell’Alta Galilea per avvisare dell’arrivo dei missili.

In una dichiarazione, l’IDF ha affermato di aver «identificato quattro lanci dal territorio siriano verso il territorio israeliano che sono stati abbattuti dai militari che gestiscono il sistema di difesa missilistica Iron Dome».

Poco dopo, sia l’agenzia di stampa ufficiale SANA che l’agenzia russa Sputnik hanno riferito di esplosioni nei pressi dell’aeroporto di Damasco in quella che potrebbe essere l’immediata reazione israeliana, anche se al momento non ci sono conferme da parte di Gerusalemme.

In ogni caso il Consiglio Regionale del Golan ha dichiarato che, a seguito di consultazioni con i militari, non sarebbero state adottate speciali precauzioni di sicurezza. Le autorità hanno esortato i residenti a rispettare le loro routine.

Appena ieri l’esercito israeliano, temendo attacchi di ritorsione, aveva organizzato una esercitazione a sorpresa proprio nel nord di Israele con l’utilizzo di militari, mezzi corazzati e aviazione.

Nonostante la calma apparente, il fronte nord rimane quello potenzialmente più pericoloso ed è costantemente monitorato dalle forze di sicurezza israeliane.