Manchester: teenager come me (l’angolo di Carlotta)

23 Maggio 2017

Ancora una volta un vile attentato, ancora una volta morti innocenti. L’attacco codardo coinvolge teenager che come me amano la vita, amano divertirsi.

I vili assassini non amano la vita, sono vuoti e poveri di animo. Amano e frequentano leader odiatori di vita così come la povera Chaimaa Fatihi, rammaricata di non aver incontrato il suo idolo Tarek Al Swaidan, noto terrorista. Amano Hamza Bin Laden che per l’Islam invita a colpire obiettivi ebraici e occidentali

Loro amano essere adulati da chi spinge a favore di una integrazione e una accoglienza a senso unico. Loro amano instillare paura e smarrimento. Guai a chi manifesta contro i loro principi immorali.

Oggi sono sempre più convinta e sicura che esista una volontà precisa nel distruggere una civiltà. La nostra. Prendiamo coscienza di questo, apriamo gli occhi e uniamoci affinché ciò non accada.

Stringendomi a tutti voi, piango per i miei coetanei per quanto accaduto, ma nel contempo invito a non aver paura e a scendere nelle piazze e con forza gridare a gran voce “noi non vi vogliamo, noi siamo il futuro, noi siamo il sorriso, noi amiamo la vita VOI NO , VOI SIETE VUOTI”

Am Yisrael Chai

Carlotta Or Diamanti

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

La religione di pace abbraccia Manchester. Tutti zitti, mi raccomando

Next Story

Trump in Israele: promosso ma con riserva

Latest from Società e cronaca

Go toTop