Mentre l’Iran massacra il suo popolo i paesi europei aggirano le sanzioni

Trump e Netanyahu parlano al telefono del pericolo iraniano e delle rivolte in Iran mentre altri Paesi europei aderiscono al “meccanismo INSTEX” studiato per aggirare le sanzioni fregandosene delle centinaia di morti

È del tutto inconcepibile come proprio mentre l’Iran massacra il suo popolo alcuni paesi europei stiano aderendo al meccanismo INSTEX studiato apposta dalla UE per aggirare le sanzioni americane a Teheran.

Lo ha detto ieri sera in una dichiarazione il Premier israeliano, Benjamin Netanyahu, in una dichiarazione seguita ad un lungo colloquio telefonico con il Presidente americano, Donald Trump incentrato proprio sull’Iran.

Il cosiddetto “meccanismo INSTEX” è un sistema progettato da Francia, Gran Bretagna e Germania atto ad aprire canali di pagamento all’Iran aggirando così le sanzioni americane. È dei giorni scorsi la notizia che anche Belgio, Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi, Norvegia e Svezia hanno aderito a quel meccanismo.

«Non potevano scegliere momento peggiore» ha detto Netanyahu. «Le centinaia di giovani iraniani uccisi durante le ultime proteste si staranno rivoltando nelle loro tombe» ha poi detto il Premier israeliano.

La telefonata con Trump

Netanyahu stava riferendo dell’ennesima telefonata con Donald Trump avente come oggetto l’Iran, la terza in pochi giorni.

Il Premier israeliano non ha fornito molti dettagli sulla telefonata limitandosi a dire che si è parlato della minaccia iraniana. Tuttavia fonti vicine a Netanyahu lo descrivono come “a disagio” a causa della riluttanza del Presidente americano ad affrontare una minaccia così reale e importante come quella rappresentata da Teheran.

Secondo molte fonti attendibili ci sarebbero centinaia di morti nelle proteste in Iran. Ieri il New York Times ha riferito che i Guardiani della Rivoluzione Islamica (IRGC o Pasdaran) avrebbero massacrato oltre 100 giovani che si erano rifugiati in una palude.

È vergognoso, ma soprattutto è contrario a qualsiasi principio europeo, come l’Unione Europea nonostante questi massacri continui imperterrita a favorire il regime iraniano arrivando addirittura a studiare un meccanismo comune atto ad aggirare le sanzioni americane.

I burocrati di Bruxelles affermano che il meccanismo INSTEX è volto ad alleviare le sofferenze del popolo iraniano provocate dalle sanzioni americane, ma in realtà è un bugia colossale come prova l’indifferenza europea di fronte alle stragi di giovani iraniani.