Minacce di morte al Direttore UNESCO dopo riserve su risoluzione anti-ebraica

18 Ottobre 2016

 

Minacce di morte sono arrivate al Direttore dell’UNESCO, Irina Bokova, dopo che la stessa aveva espresso riserve sulla controversa risoluzione che nega qualsiasi collegamento tra il Monte del Tempio e l’ebraismo. A renderlo noto è l’ambasciatore israeliano presso l’UNESCO, Carmel Shama HaCohen, in una intervista a Radio Israele.

«Il Direttore dell’UNESCO ha ricevuto minacce di morte e la sua protezione personale è stata rafforzata» ha detto Carmel Shama HaCohen a Radio Israele. «Queste minacce sono arrivate dopo che il Direttore aveva espresso riserve sulla risoluzione emessa da UNESCO e aveva detto che nessun luogo come Gerusalemme è simbolo della religione ebraica, cristiana e musulmana, non quindi una dichiarazione ostile all’islam ma una dichiarazione di buon senso.

Non è chiaro da chi siano arrivate le minacce di morte al Direttore di UNESCO ma è abbastanza facile da immaginare.

Nel frattempo la farsa continua e sembra che la risoluzione dovrà essere nuovamente votata a causa di una richiesta da parte del Messico anche se ci sono poche speranze che qualcosa cambi.

Redazione

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

Guterres metta fine alla deriva tragicomica delle Nazioni Unite

Next Story

Quella volta che Gesù cacciò i mercanti arabi dalla moschea

Latest from Società e cronaca

Go toTop