Misteriose e fortissime esplosioni sono state udite ieri in Iran occidentale, esplosioni così forti che hanno fatto tremare i muri e i vetri delle case a chilometri di distanza.

A riferirlo sono fonti locali che però non sono in grado di stabilire l’origine delle fortissime esplosioni.

Secondo Majid Mirahmadi funzionario del Ministero dell’interno iraniano che ha parlato all’agenzia di stampa statale IRNA poi ripresa da Reuters, le esplosioni sarebbero il frutto di forti temporali.

Ma la scusa è talmente inverosimile che ha aumentato il sospetto che qualcosa di grave sia accaduto.

Intanto fonti iraniane sul posto ci riferiscono che l’area interessata dai “forti temporali” non è raggiungibile e che lo spazio aereo sopra quella zona è stato chiuso. Un po’ troppo per dei semplici temporali.

In precedenza, il governatore della città occidentale di Asadabad aveva escluso la possibilità di temporali come fonte delle forti esplosioni segnalate in diverse città e paesi iraniani.

Nessuno da queste parti dimentica che Israele ha a lungo minacciato un intervento armato nel caso i colloqui di Vienna fossero falliti, cosa che sembra avvenuta. F-35 piuttosto che temporali?