Africa

Nigeria: enorme strage. Forse 2.000 morti in attacco di Boko Haram

Nigeria – All’incredibile silenzio dei media nigeriani su quella che sembra la più grande strage commessa da Boko Haran nella storia della Nigeria moderna, si contrappongono alcuni report molto dettagliati provenienti dallo Stato di Borno e ripresi da diversi grandi media occidentali.

Secondo quanto si apprende il gruppo terrorista islamico di Boko Haram avrebbe attaccato e raso al suolo decine di villaggi nel nord della Nigeria. Il Senatore nigeriano Ahmed Zanna, ripreso ieri sera dalla AFP, dice che «l’intera area interessata dagli attacchi è ricoperta di corpi». I morti sarebbero almeno 2.000. La NBC News, citando fonti locali parla di una ventina di villaggi rasi al suolo e dati alle fiamme con centinaia di morti lasciati sul terreno. Eppure questa mattina sui media nigeriani (almeno nel momento in cui sto scrivendo) non c’è traccia né del massacro né dell’imponente attacco di Boko Haram.

L’attacco viene confermato anche da Musa Bukar, responsabile governativo per la regione di Kukawa il quale afferma che «Boko Haram ha raso al suolo 16 villaggi di piccole e medie dimensioni, tra i quali Baga, Doron-Baga, Mile 4, Mile 3, Kauyen Kuros e Bunduram». Alla domanda sul numero delle vittime Musa Bukar non si sbilancia ma ammette che potrebbero essere oltre mille, forse 2.000.

Durissimo con il Governo centrale Abubakar Gamandi, un noto commerciante della zona il quale afferma che oltre ai morti ci sarebbero migliaia di persone in fuga le quali sarebbero rimaste intrappolate sulle isole del Lago Ciad.

Ma i resoconti più dettagliati e terribili li raccontano alcuni sopravvissuti che sono riusciti a raggiungere la zona di Maidurguri. Secondo le loro testimonianze l’attacco è stato di una violenza inaudita. I terroristi di Boko Haram hanno prima incendiato tutto poi hanno sparato a sangue freddo su chiunque cercasse di sottrarsi alle fiamme senza fare distinzione tra uomini, donne, bambini e vecchi. Molte persone sono morte bruciate mentre i villaggi sono coperti dei corpi di coloro che avevano cercato scampo. Un massacro deliberato e perfettamente pianificato.

In queste ore stiamo cercando di capire cosa sia successo esattamente e perché i media nigeriani stanno deliberatamente oscurando la notizia. Quello che appare chiaro è che siamo di fronte al più grande massacro di innocente perpetrato dai terroristi islamici di Boko Haram.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Claudia Colombo

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

Tags

Related Articles

2 Comments

  1. manca del petrolio o cosa? per quale motivo continua a non esserci un interesse internazionale come per la Siria?

  2. Non mi pare che la siria riceva sto gran interesse, considerando la gravità di quel che vi succede. In Nigeria c’è più petrolio che in Siria, ma si trova in Africa. E con il continente africano i media occidentali hanno sempre avuto una relazione disumanizzante. Noi in occidente non abbiamo idea di quello che succede in Africa, di chi sono i presidenti, dove si trovano i paesi sulla cartina geografica, quali sono i problemi e le crisi che stanno attraversando. Nigeria, si…però anche Somalia, Sudan, Etiopia, Eritrea, Mali, CAR, etc etc. Agli europei/occidentali non interessa l’Africa, in generale.

Close