Ancora un attentato in Israele. Ancora civili colpiti da terroristi che non si fanno scrupolo di sparare contro donne incinta e bambini. E’ di sette feriti, tra i quali la più grave una ragazza 21enne incinta, il bilancio di un attentato avvenuto ieri sera a Ofra.

Da una macchina palestinese sono partiti colpi di arma da fuoco diretti contro un gruppo di civili israeliani che partecipavano a una cerimonia di accensione delle candele in memoria di un giovane morto in un incidente.

Sul terreno sono rimasti sette feriti, la più grave dei quali è una ragazza incinta di 21 anni. Suo marito e un altro uomo sono rimasti feriti in maniera meno grave. Feriti anche quattro adolescenti di 16 anni.

Il Premier israeliano, Benjamin Netanyahu, ha subito condannato il grave attentato e ha promesso che daranno la caccia senza tregua ai responsabili. Dura condanna anche dall’inviato speciale americano per il Medio Oriente, Jason Greenblatt, il quale ha chiesto alla Autorità Palestinese di finirla con i finanziamenti alle famiglie dei terroristi che incentivano la violenza.

Nessun media occidentale questa mattina ha riportato la notizia nonostante la gravità dell’attentato.

La spregevole finta morale delle Nazioni Unite sui Diritti Umani

L’ennesimo grave attentato in Israele è avvenuto mentre alle Nazioni Unite iniziavano le celebrazione per i 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che cadono oggi 10 dicembre.

Amal (40 anni) e George Clooney (57) alla associazione dei corrispondenti dell’ONU

La prima a ricevere un premio è stata l’avvocato palestinese Amal Clooney, moglie di George Clooney, che invece di denunciare le violazioni dei Diritti Umani nei Paesi islamici ha preferito attaccare frontalmente l’amministrazione Trump.

Solo pochi giorni fa l’Assemblea Generale della Nazioni Unite si rifiutava di condannare il lancio di missili sui civili israeliani da parte di Hamas equiparando di fatto il gruppo terrorista palestinese a un movimento di resistenza. Quindi secondo le Nazioni Unite anche l’attentato di ieri sera altro non sarebbe che un atto di resistenza.

Oggi poi sarà un tripudio di finta morale sui Diritti Umani. Alle Nazioni Unite sono previsti diversi appuntamenti per il 70esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, si, proprio quelle stesse Nazioni Unite in mano ai regimi islamici che pochi giorni fa hanno graziato e legittimato Hamas e gli attacchi terroristici contro civili israeliani.

Anche i terroristi palestinesi che ieri sera hanno compiuto l’ennesimo grave attentato in Israele contro inermi civili avranno pensato di essere legittimati a uccidere. Chissà se oggi festeggeranno l’anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (che i musulmani per altro non riconoscono avendone una tutta loro).