Petroliera russa colpita da attacco di droni marini ucraini

5 Agosto 2023
petroliera russa colpita da droni marini ucraini

Una petroliera russa è stata colpita da un attacco ucraino vicino al ponte di Crimea nel Mar Nero.

La notte scorsa la sala macchine della nave SIG, con 11 membri dell’equipaggio a bordo, è stata danneggiata mentre si trovava nello stretto di Kerch. L’attacco non ha provocato feriti.

Una fonte dei servizi di sicurezza ucraini ha dichiarato all’agenzia Interfax che l’attacco è stato condotto dalle forze di sicurezza e navali dell’Ucraina nelle sue acque territoriali utilizzando droni marini.

Una fonte della sicurezza ha riferito alla BBC che nella missione sono stati utilizzati 450 kg di esplosivo al tritolo.

L’attacco arriva il giorno dopo che una nave da guerra russa è stata gravemente danneggiata da un attacco di droni marini al porto di Novorossijsk.

La nave è stata colpita a circa 17 miglia a sud del ponte di Crimea che collega la Russia alla Crimea, annessa da Mosca nel 2014 e colpita due volte da sospetti attacchi ucraini.

I trasporti di traghetti sono stati sospesi per diverse ore dopo l’attacco, hanno dichiarato i funzionari russi installati in Crimea.

“La petroliera SIG… ha subito un danno nella sala macchine vicino alla linea di galleggiamento sul lato di dritta, come risultato di un attacco di un drone marino”, ha dichiarato l’agenzia federale russa per il trasporto marittimo e fluviale in una dichiarazione sull’app di messaggistica Telegram.

Il traffico sul ponte Crimen è ripreso sabato, riferisce la Tass, dopo essere stato sospeso intorno alle 23.30 ora di Mosca.

Due rimorchiatori sono arrivati sul posto per trainare la petroliera.

L’agenzia di stampa ucraina UNIAN ha dichiarato che nell’area sono state segnalate tre esplosioni.

Un funzionario di nomina russa nella regione sud-orientale ucraina di Zaporizhzhia, Vladimir Rogov, ha pubblicato un clip audio in cui la petroliera chiedeva di essere trainata dai rimorchiatori.

Rogov, scrivendo sull’applicazione di messaggistica Telegram, ha pubblicato immagini di ciò che ha descritto come impianti e attrezzature distrutte all’interno delle navi. I canali Telegram legati ai servizi di sicurezza russi hanno pubblicato foto simili.

Secondo Rogov, la nave stava rifornendo di petrolio le truppe russe in Siria.

Venerdì è emerso un filmato che sembra mostrare una nave da guerra russa gravemente danneggiata da un attacco di droni marini al porto di Novorossijsk.

Il video è stato apparentemente girato da una telecamera montata su un drone marino mentre si avvicinava a un’imbarcazione prima che il segnale si interrompesse, nel primo attacco noto a un porto commerciale russo durante la guerra.

La Russia ha dichiarato di aver distrutto i droni coinvolti nell’attacco, ma i filmati pubblicati all’indomani dell’incidente sembravano mostrare la nave Olenegorsky Gornyak che si inclinava su un lato mentre veniva rimorchiata in porto.

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
democrazia israele in pericolo
Previous Story

La democrazia israeliana implode. Eppure basterebbero quattro sionisti patrioti per salvarla

Next Story

Israele, ancora proteste di massa, attenuate per attentato a Tel Aviv

Latest from Guerra Ucraina

Go toTop