Rapporto: Hezbollah pronto a invadere Israele da nord

1 Dicembre 2023
hezbollah preparato per invadere israele da nord

Da Ynet, Yair Kraus – Hezbollah non è interessato a una guerra che non ha iniziato dopo che Hamas ha eseguito il suo piano di attacco alle comunità israeliane. Lo ha dichiarato il Centro di ricerca e istruzione Alma in un rapporto pubblicato mercoledì.

Ma l’intenzione del gruppo terroristico sostenuto dall’Iran di invadere Israele è solo una questione di tempo.

“L’unità Radwan è completamente addestrata e in grado di lanciare un’incursione in Galilea in qualsiasi momento”, hanno detto i ricercatori.

“Anche se la maggior parte delle forze d’élite di Hezbollah si è allontanata dal confine, non c’è alcun cambiamento nella preparazione complessiva di Hezbollah”.

Tal Beeri, capo del dipartimento di ricerca di “Alma”, ha monitorato per anni e da vicino le organizzazioni terroristiche in Libano e ha guidato la ricerca e il documento che ne è seguito.

Egli sottolinea che la questione cruciale all’interno dell’organizzazione terroristica sciita non è se lanciare un attacco alla Galilea con le sue forze, ma piuttosto quando farlo. Secondo la valutazione di Beeri, il 7 ottobre Hezbollah era sul punto di decidere di eseguire il suo piano preparato da anni.

In realtà, il 7 ottobre Hamas ha essenzialmente “preso in prestito” il piano di infiltrazione dell’unità Radwan e lo ha attuato attraverso le sue forze lungo il confine meridionale con la Striscia di Gaza”, hanno osservato i ricercatori nel documento.

Hanno sottolineato che Hamas ha intrapreso questo percorso indipendentemente da Hezbollah per ragioni non ancora chiare. I brutali massacri e rapimenti da loro compiuti hanno essenzialmente ritardato i tempi del piano di infiltrazione dal nord. Questo perché Hezbollah non vuole essere invischiato con i palestinesi e diventare il “secondo incomodo” in una guerra non iniziata da loro.

Nonostante il ritardo, i ricercatori di “Alma” sono convinti che i residenti della regione settentrionale non siano adeguatamente protetti.

Il documento rileva che, nonostante i recenti sforzi di Israele per rafforzare il confine settentrionale con un numero sempre maggiore di muri e misure di sorveglianza, ci sono ancora sezioni lungo il confine che non sono state migliorate, facilitando potenzialmente l’infiltrazione.

“Gli eventi del 7 ottobre hanno dimostrato ancora una volta che qualsiasi barriera fisica o tecnologica sarà inevitabilmente violata”, si legge nel documento. “Il terreno montuoso lungo il confine libanese è più impegnativo per i movimenti rispetto al terreno pianeggiante lungo il confine con Gaza, ma consente una mobilità più discreta. Hezbollah conosce bene il terreno e sa come muoversi”.

Data l’ampia mobilitazione delle forze di riserva dell’IDF dispiegate lungo i confini del Libano e della Siria nelle ultime otto settimane e la vigilanza operativa e di intelligence dell’esercito, “Alma” riconosce che, per ora, l’elemento sorpresa di Hezbollah è compromesso nel suo piano operativo.

Tuttavia, il documento sottolinea che “anche oggi, in qualsiasi momento, se decidono di farlo, Hezbollah può eseguire autonomamente il suo piano di infiltrazione in territorio israeliano con una forza più limitata dell’unità Radwan e in un’area più mirata”.

In risposta, l’unità del portavoce dell’IDF ha dichiarato: “Il Comando settentrionale opera instancabilmente per difendere i residenti della regione settentrionale. Le forze dell’IDF non permettono alcun avvicinamento alla zona di confine, e le infrastrutture rinnovate da Hezbollah sono state distrutte durante la guerra. Inoltre, qualsiasi forma di minaccia sarà prontamente affrontata”.

[jetpack_subscription_form]

Seguici su…

massacro del 7 ottobre sito web

I più condivisi di recente

ripresi i combattimenti tra israele e hamas nella striscia di gaza
Previous Story

Ripresi i combattimenti tra Israele e Hamas

dichiarazione di guerra israele contro hamas
Next Story

Pesanti combattimenti nella zona sud di Gaza. Si cercano i leader di Hamas

Latest from Medio Oriente

Go toTop