Secondo attacco israeliano in Siria in 24 ore. Cinque morti

I media siriani riferiscono che nell'attacco sarebbero morte cinque persone

Secondo i media siriani Israele avrebbe attaccato una base iraniana in Siria e nell’attacco sarebbero morte almeno cinque persone, un militare di Damasco e quattro iraniani.

A riferirlo e l’agenzia statale siriana SANA la quale riporta che l’attacco israeliano avrebbe colpito la base T4, vicino alla città di Homs, già colpita diverse volte in precedenza.

Testimoni locali riferiscono che i jet israeliani avrebbero distrutto un deposito di armi iraniano che tra le altre cose conteneva una fornitura di razzi destinati probabilmente a Hezbollah.

Al momento non ci sono conferme da parte dell’esercito israeliano che ad una richiesta di informazioni non ha commentato le notizie provenienti dalla Siria.

La base T4 è finita diverse volte nel mirino dell’aviazione israeliana. A Gerusalemme sostengono infatti che quella vicino alla città di Homs sia la più importante base aerea per lo sforzo iraniano di radicarsi in Siria, una eventualità che in più occasioni gli israeliani anno affermato che non avrebbero permesso.

Questo attacco arriva dopo quello di ieri nel quale l’aviazione israeliana, anche con l’uso di elicotteri da combattimento, aveva colpito e distrutto diverse postazioni dell’esercito siriano in risposta al lancio di due missili avvenuto durante la notte.