trasferimento rifugiati palestinesi da Gaza

Secondo quanto afferma il giornale arabo aawsat.con il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu intende formare un gruppo di lavoro per esaminare il trasferimento di migliaia di palestinesi dalla Striscia di Gaza. A rivelarlo sarebbe stato un deputato del Likud.

L’annuncio sarebbe stato fatto durante una riunione del Likud due giorni fa, in risposta a un appello del deputato Danny Danon, presidente del Likud mondiale ed ex ambasciatore israeliano alle Nazioni Unite.

Il trasferimento dei palestinesi sta diventando sempre più popolare tra i partiti di destra israeliani anche se si punterebbe ad una “migrazione volontaria”.

Sono stati resi pubblici diversi piani israeliani che discutono del trasferimento dei gazesi in Egitto. Uno è stato preparato dal Ministero dell’Intelligence e il secondo dall’Istituto Psagot.

Il mese scorso il ministro dell’Intelligence del Likud, Gila Gamliel, ha pubblicato un articolo su questo tema sul Jerusalem Post. L’ambasciata israeliana a Washington ha dovuto dichiarare che l’articolo non rappresenta il governo.

Nel frattempo, questa proposta ha scatenato la rabbia di Egitto e Giordania e i Paesi arabi hanno assunto una posizione unitaria contro di essa.

L’amministrazione statunitense ha risposto alle richieste arabe e ha annunciato il rifiuto assoluto in merito al trasferimento dei palestinesi.

Danon ha rivelato di essere stato contattato da “Paesi dell’America Latina e dell’Africa che sono disposti ad accogliere i rifugiati dalla Striscia di Gaza”.

Danon ha definito questa soluzione “molto umanitaria”.

Secondo il deputato, si tratta di “migrazione volontaria dei palestinesi che desiderano andarsene”.

“Succede in ogni guerra, guardate cosa sta succedendo in Siria: un milione e mezzo di persone sono andate in Giordania, tre milioni in Turchia e qualche altro milione in Europa”, ha aggiunto Danon.

“Penso che gli Stati arabi abbiano il dovere di aiutare i palestinesi. Dovrebbero avere la decenza di aiutare invece di fare discorsi infiammatori”, ha aggiunto.

Danon ha detto che un paio di settimane fa il deputato Ram Ben-Barak ha pubblicato un editoriale sul Wall Street Journal con lo stesso spirito.

[jetpack_subscription_form]