L’amministrazione Biden ha respinto la richiesta di Israele volta ad accelerare la consegna di due jet da rifornimento KC-46 su quattro acquistati, che faciliterebbero un eventuale attacco aereo all’Iran.

La scorsa settimana il ministro della Difesa israeliano, Benny Gantz, ha incontrato il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin e il segretario di Stato Antony Blinken e in quella occasione avrebbe avanzato la richiesta di anticipare la consegna di due KC-46 che permetterebbero di mantenere dozzine di aerei da combattimento in volo per 12 ore e a una distanza di oltre 11.000 chilometri.

Il timore dell’Amministrazione americana è sicuramente quello che Israele voglia bombardare i siti nucleari iraniani usando proprio gli KC-46 anche perché così non avrebbe bisogno di chiedere basi a nessuno.

Fonti militari hanno tuttavia affermato che l’IDF è ancora fiducioso che gli Stati Uniti possano cambiare idea.