Medio Oriente

Abu Mazen: “il pagamento ai terroristi è una forma di walfare”

Lug 14, 2021

Abu Mazen: “il pagamento ai terroristi è una forma di walfare”

Il pagamento alle famiglie dei terroristi è una forma indispensabile di walfare, parola di Abu Mazen (vero nome Mahmud Abbas).

Lo ha detto veramente il dittatore palestinese ai membri del Congresso americano in visita a Ramallah.

A riferirlo citando una fonte anonima è il Times of Israel che ha ampiamente raccontato dell’incontro “molto acceso” avvenuto i giorni scorsi tra i membri del Congresso americano e Abu Mazen.

Secondo il TOI la rappresentante Kathy Manning (D-NC) ha affermato che c’è stata una “grande discussione” sul Taylor Force Act, che è stato approvato dal Congresso nel 2018.

Il Taylor Force Act sospendeva gli aiuti statunitensi all’AP finché avesse continuato ad attuare la politica attuale, che assegna stipendi ai detenuti in base alla durata della pena e, aggiungiamo noi, in base al danno arrecato, se uccidono un israeliano ecc. ecc.

Non solo, sebbene nessuno ne abbia parlato, dal 2015 su Abu Mazen pende la condanna per aver finanziato atti di terrorismo contro cittadini americani (qui l’articolo sul processo) e visto che anche le famiglie di quegli attentatori ricevono denaro per aver ucciso cittadini americani, la cosa appare ancora più grave.

L’allora Presidente Barack Obama “sorvolò” su tutto, ma sembra che ora alcuni senatori americani abbiano ritirato fuori quei fatti gravissimi quando hanno saputo che il Presidente Joe Biden voleva ripristinare gli aiuti ai palestinesi tagliati dalla Amministrazione Trump proprio perché usati per pagare i terroristi.

Sembra anche che Abu Mazen abbia protestato con gli Stati Uniti per il fatto che Israele stava normalizzando i rapporti con diversi paesi arabi.

Secondo Abu Mazen i paesi arabi non dovrebbero normalizzare i rapporti con Israele senza mettere sul piatto la questione palestinese.

Durante l’incontro al dittatore palestinese è stato risposto che «la normalizzazione è un bene per la regione e anche per i palestinesi» e che i palestinesi avrebbero dovuto cogliere l’opportunità invece di contrastarla.

Breve riassunto dei fatti: Abu Mazen non intende togliere i vitalizi ai terroristi. Tuttavia non è ancora chiaro cosa intenda fare Biden a tal riguardo. I palestinesi protestano con gli USA per gli accordi di Abramo, ma ai paesi arabi la questione palestinese non interessa nulla (se mai è interessata).

Vive per lavoro tra Bruxelles e Strasburgo. Odia Facebook e tutti i social, ma li ritiene un male necessario. Sostenitrice di Trump e Netanyahu è sicura che li rimpiangeremo molto presto