La Jihad palestinese evolve, dai coltelli alle autobombe

By , in Middle East on . Tagged width: , ,

Non conosce sosta la Jihad palestinese e questa mattina dimostra di voler evolvere. Una donna palestinese stava portando una autobomba a Gerusalemme quando solo il caso ha voluto che un poliziotto israeliano di servizio sulla strada 437 si insospettisse e la fermasse. Vistosi scoperta la donna è uscita dall’auto e urlando “Allah Akbar” (Dio è grande) ha fatto esplodere l’auto ferendo il poliziotto e rimanendo lei stessa gravemente ferita.

L’evoluzione è importante e molto preoccupante perché il sospetto è che la donna stesse portando la macchina a Gerusalemme per farla esplodere in città il che dimostrerebbe la volontà da parte della Jihad palestinese di alzare ulteriormente i toni dello scontro.

Ieri sera intanto altri due missili sono stati sparati dalla Striscia di Gaza verso il sud di Israele. Uno dei due è stato intercettato dal sistema Iron Dome.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles